Assunzione di vitamine e minerali in gravidanza ed allattamento

L’alimentazione oggi.

Con stupore, prendiamo atto del paradosso evidenziato, dai più recenti studi condotti sulle popolazioni dai paesi industrializzati.
Di fronte ad un’alimentazione variata, ricca, spesso opulenta, ci troviamo ad accusare una carenza di elementi nutritivi che sono vitali per il funzionamento delle cellule. La moderna tecnologia ed i sistemi di manipolazione dei prodotti della natura sono responsabili della continua trasformazione della qualità degli alimenti.
La necessità di sostenere un costante sviluppo dei consumi ha introdotto la chimica, modificando in maniera determinante i sistemi di coltivazione.
I procedimenti chimici sono i diretti responsabili delle carenze nutritive dei nostri alimenti. I principali sono:

• Presenza di agenti tossici nell’acqua
• Coloranti
• Pesticidi
• Conservanti
• Additivi chimici
• Colture intensive
• Aromatizzanti
• Inquinamento ambientale

Viviamo in una società biochimica. I conservanti nel cibo non sono che un esempio della misura in cui ci troviamo ad affrontare sostanze tossiche nella vita di tutti i giorni. A questi fattori va aggiunto il crescente disequilibrio del metabolismo, causato dagli stressanti ritmi di vita e dai numerosi trattamenti farmacologici di cui sempre più spesso la popolazione si sottopone , i quali causano al nostro organismo le diverse carenze d’elementi nutrizionali essenziali, con processi spesso patologici, oggi largamente diffusi. I più comuni sono:

1. Indebolimento del sistema immunitario
2. Affaticamento fisico e mentale
3. Ridotta capacità di concentrazione e memoria
4. Aumentata vulnerabilità allo stress
5. Modificazioni dell’umore
6. Vulnerabilità alle infezioni
7. Disturbi del sonno
8. Infertilità ed alterazioni del ciclo femminile
9. Secchezza cutanea
10. Fragilità dei tessuti

Si può sintetizzare quindi:

Quando è ridotta ed omessa la consumazione di qualsiasi sostanza vitale, dalla quale dipende il mantenimento del corpo, ciò che ne risulta è una condizione fisica non ottimale.


Quando questo è molto notevole diventerà una “malattia”.
Quando è meno notevole e non è nemmeno scoperto diventa un
“non sentirsi bene”.

La predisposizione ad altri tipi di malattia è in molti casi causata da queste deficienze persino quando la precipitazione è virale o batterica.
Qualsiasi disagio fisico, e secondo il premio Nobel Linus Pauling, anche mentale, può essere ricondotto a carenze nutrizionali che determinano il cattivo funzionamento del nostro corpo.
Il corpo umano è un complesso motore biologico a carbonio ed ossigeno che funziona ad una temperatura di 37°C ed essendo biologico ha l’abilità di sistemare e riparare se stesso.

Vitamine e minerali: definizioni e le loro funzioni biologiche.

Vitamine: sostanze chimiche relativamente semplici contenute in piccolissime quantità in quasi tutti gli alimenti e sono indispensabili per il normale processo di tutte le funzioni vitali. Contribuiscono a mantenerci in buona salute regolando il metabolismo e aiutando i processi biochimici che liberano l’energia dagli alimenti digeriti . Sono nutrimenti .Genericamente sono definite come sostanze protettive e bioregolatrici ad azione catalitica dette anche catalizzatori.
Delle più importanti vitamine, alcune sono idrosolubili, altre liposolubili.
Le vitamine idrosolubili devono essere assunte giornalmente perché non possono essere immagazzinate e vengono eliminate in un periodo da uno a quattro giorni. Tra queste la vit.C ed il complesso vitaminico B.
Le vitamine liposolubili possono essere accumulate per un arco di tempo più lungo nei tessuti grassi del corpo e del fegato. Tra queste le vit. A, D, E, e K.
Per funzionare correttamente il corpo ha bisogno di entrambe le categorie di vitamine.
In modo analogo alle vitamine, i minerali funzionano come coenzimi, mettendo il corpo nelle condizioni di svolgere velocemente e in modo appropriato le sue diverse attività. Essi sono necessari per una corretta combinazione dei liquidi organici, per la formazione di sangue e dell’ impalcatura ossea, nonché per il mantenimento di un sano funzionamento dei nervi. Sono gli elementi principali costitutivi della materia; svolgono molteplici ed importanti funzioni.
Ci sono due tipi di minerali: organici ed inorganici.
I minerali organici si distinguono in: Macrominerali, minerali fondamentali: Calcio, Fosforo, Magnesio,Potassio e Ferro ;
e Minerali in traccia detti anche Oligominerali e sono : Cromo, Cobalto, Rame,Iodio,Litio,Manganese,Selenio,Vanadio, Zinco.
C’è anche un’altra forma di minerali poco conosciuta ma molto importante che è quella Colloidale: minuscole particelle in sospensione in un liquido, sono così piccole da poter essere utilizzate direttamente dalle cellule dell’ organismo e per questo motivo molto più efficaci.
Funzioni biologiche: i minerali regolano insieme con le vitamine molti processi vitali che avvengono nell’ organismo; mantengono il normale equilbrio acido-base ed osmotico dei liquidi dell’organismo , sono costituenti di strutture importanti come le ossa e i denti.
Alcuni esperti hanno scoperto questa situazione e il Dottor Charles Northen, un famoso ricercatore medico, ha dichiarato: ” In mancanza di minerali le vitamine non hanno alcuna funzione. In mancanza di vitamine l’organismo può utilizzare i minerali, ma in mancanza di minerali le vitamine sono inutili.

L’utilizzo di integratori di vitamine e minerali in gravidanza

Fin dal momento del concepimento la crescita sana ed ottimale del feto dipende essenzialmente dall’ introduzione di sostanze nutritive.
Il fattore principale condizionante tale introduzione è la qualità dell’ alimentazione della madre.
Per la salute della mamma e del bambino, alcuni minerali e vitamine giocano un ruolo essenziale, come il Ferro, l’ Acido Folico, Calcio, Zinco, Vitamina D.
Gli studi della ricerca scientifica più avanzata, oggi affermano all’ unanimità, che
l’ integrazione nutrizionale e cioè l’ assunzione di vitamine e minerali, in aggiunta alla dieta quotidiana , si rende necessaria per un corretto funzionamento dell’organismo.
E’ essenziale che in questo tipo di prodotti compaiono informazioni chiare e precise,e soprattutto per quanto riguarda la composizione si possono valutare due aspetti:
- indicazione della dose esatta
-percentuale del fabbisogno giornaliero

Differenza tra vitamine sintetiche e vitamine naturali

Le vitamine sintetiche sono vitamine prodotte in laboratorio con sostanze chimiche isolate.
Le molecole sintetiche durano di più, sono sostanze artificiali che non reagiscono organicamente.
Il costo è inferiore , per contro i prodotti di sintesi , proprio perché sono estratti in modo specifico, mancano di tutti quei complessi interagenti quali enzimi, bioflavonoidi ecc., che servono al corpo per l’ assorbimento totale dei principi attivi.
Sebbene non vi siano sostanziali differenze chimiche tra le vitamine presenti negli alimenti, e quelle create in laboratorio, è ovvio che gli integratori naturali non contengono elementi artificiali , e quindi sono più facilmente digeribili e tollerabili e per questo sono da preferire.

Conclusioni

E’ opportuno sensibilizzare la classe medica e non, riguardo un adeguata nutrizione come fattore di prevenzione di disfunzioni e patologie.
I medici italiani spesso sono disinformati e disinteressati riguardo l’ argomento della nutrizione e del benessere fisico connesso ad una sana e corretta alimentazione.
E’ opportuno avere una visione corretta degli integratori così da poter essere utilizzati specie in condizioni particolari quali la gravidanza ed allattamento.
Posso aggiungere, che è stato visto sugli ultimi studi, sul perché una persona ha più fame e quindi richiesta di cibo di un’ altra, ed una cosa molto semplice è che è emerso che se ci sono delle carenze di qualche nutrimento particolare che riguarda vitamine e minerali, il corpo per compensare chiede più cibo. Per tale ragione io spesso consiglio di prendere un multivitaminico e multiminerale, cosi da ovviare a questo problema, e garantire un corretto apporto giornaliero sia durante tutta la gravidanza che l’ allattamneto.

Ci sono , integratori  anche per bambini , contenenti  vitamine e minerali con le dosi giornaliere raccomandate .

In farmacia  trovavo spesso le vitamine della  VITALSOHN  JUNIOR , sono compresse da masticare buone a forma di animaletti, sembrano  delle caramelle e solitamente piacciono ai bambini . Io le ho date  a mio figlio, ogni volta che ne aveva bisogno, quando era un pò  raffreddato in modo  particolare, anche come supporto giornaliero , il  costo è intorno alle 10 euro,  male di certo non fa , e  rafforza le sue difese .
L’ organismo umano, per poter esprimere al meglio tutte le sue potenzialità, ha bisogno dell’energia che solo un’alimentazione completa può dargli…, ma oggi come si può garantire un’ alimentazione sana, con tutti  i cibi industrializzati che abbiamo a disposizione ?

Bibliografia:

- L.Ron Hubbard ” Mente sano in corpo sano ”
New Era Publication International ApS 1990
- G.Palla ” Metabolismo e nutrizione clinica materno-fetale”
Società editrice Universo 1996
- L.J.Dunne ” Almanacco della nutrizione”
Alfa-Omega editrice Roma
- J.I.Rodale e collaboratori ” Il libro completo dei minerali della salute ”
Giunti S.p.a. Firenze , 1990
- Consulenza tecnica del Dottor Renzo Canelli della ditta Farmigea, Pisa

 

Comments: 1

Leave a Reply »

 
Barbara Bonini
 

Brava che pubblichi i dati di Ron Hubbard così che tutti possano attingervi!!!!
Brava davvero, è spiegato tutto chiaramente e in termini semplici da comprendere!
Voglio diventare mamma anche io quindi posso chiedere a te tutto ciò che mi verra’ in mente.

Complimenti.
Barbara

Invia un commento

 
(Non sarà pubblicata)
 
 
Commento