A proposito di coppia…

Care amiche, sfogliando una rivista, ho letto una lettera  di un uomo; gli uomini  raramente ci espongono i       loro pensieri, ho colto quindi la rara occasione e riporto la lettera che in modo simpatico può farci                  riflettere    un pò,  dal seguente titolo :

” Quanto vi adoro, però non vi sopporto ! “

“Le chiedo scusa in anticipo, ma proprio devo dirle una cosa che non riesco a trattenere.

Ho una età per la quale posso fare consuntivi senza paura di arrischiare conclusioni affrettate. Sono un uomo di mondo e nella mia lunga vita ho conosciuto tante donne, considerandole, ciascuna nella sua specificità, tutte uniche e meravigliose.

Ma c’è un “ma”, appunto. Qualcosa le accomuna più o meno tutte. Per dirla in modo facile: scocciano, stufano, annoiano, opprimono, innervosiscono. Non ne ho mai trovata una che fosse rimasta al proprio posto, rispettando la mia autonomia.

Alcune partivano bene, proclamavano di volere la loro libertà, ma finivano con il cercare di infilarsi a casa mia per mettere ordine nel cassetto dei calzini.

Vi adoro con  tutto il cuore, ma vi considero biologicamente portate a rompere, a prendere le redini della vita dell’ altro, imponendo la vostra disciplina.

So che contesterà questa mia affermazione, ma voglio aiutare gli altri uomini, dicendo una verità che non si può proclamare apertamente.Non ci sono soluzioni perchè abbiamo bisogno di voi, come voi di noi.

A piccole dosi sarebbe meglio. ”
firmato        Un uomo sincero

insomma care amiche, apprezziamo  in ogni caso la sincerità…e come dicevano in passato:

” scagli la prima pietra chi è senza peccato “… ed in ogni  caso come ha detto il signore in questione, è pur vero che noi abbiamo bisogno di voi, come voi di noi…

 

Commenti

Nessun commento finora.

Invia un commento

 
(Non sarà pubblicata)
 
 
Commento